Utilizzare in modo professionale Instagram

Home » News » Utilizzare in modo professionale Instagram

Utilizzare in modo professionale Instagram

Posted on

 

Come di consueto, utilizzare un servizio in modo professionale porta i suoi benefici:
Instagram ha tanti strumenti/tools che permettono di migliorare il proprio profilo ed ottenere risultati soddisfacenti.
Una delle regole fondamentali di Instagram, non è utilizzare un software complesso o un trucco specifico, ma è la PERSEVERANZA. Si, la pazienza ed il corretto utilizzo può portare nel tempo degli ottimi risultati praticamente a chiunque.
Instagram, è uno strumento molto potente e utile anche alle attività commerciali che vogliono interagire con il territorio locale, poiché è poco dispendioso ed ha un alto potenziale di “engagement” ( coinvolgimento ) del proprio brand con gli utenti della propria città.
Quindi consigliato sia per chi ha un attività di business e sia per chi ha un profilo normale e vuole semplicemente trasmettere una sua idea.
Per cominciare ad utilizzarlo nel migliore dei modi bisogna, per prima cosa, personalizzare il profilo:
– scegli un nome utente breve e semplice da ricordare o comunque attinente alla tua attività. (se hai già un profilo, puoi cambiarlo dalle impostazioni quando vuoi senza problemi)
– utilizza un’immagine profilo che ti rappresenta bene. ( Un consiglio: se hai dimestichezza nell’utilizzare un software di photo editor, crea un’immagine tonda con un piccolo bordo colorato (questo susciterà più curiosità ed attenzione soprattutto quando pubblicherai le stories; vedi il mio profilo)

– la Bio è importante! Scrivi in modo diretto cosa ti piace fare o di cosa ti occupi! Agli utenti piace capire come sei fatto ( ti consiglio di scriverla sulle ‘note’ del tuo smartphone, aggiungi anche emoticon per renderla più accattivante, dopodiché fai copia e incolla nella bio rispettando il numero di caratteri)
– riguardo il link(Sito Web), utilizza un collegamento al sito con una funzione diretta ( tipo landingpage per promozioni), il 94% degli utenti non tornerà nel sito che hai linkato, perciò meglio non sprecare visite con collegamenti macchinosi o difficili da raggiungere.
– Le foto: cerca di utilizzare sempre foto di tue proprietà, il branding è un elemento cruciale per il successo dell’account. Utilizza un unico filtro e non esagerare con gli effetti sulla foto. Agli utenti piacciono foto chiare e ad alta risoluzione.
– per gli hashtag dovrai sperimentare e sperimentare! Non c’è un segreto, devi trovare con pazienza quali sono i migliori per il tuo profilo. Utilizza ovviamente i più ricercati, consulta questo sito  -> Top-Hashtag.com. Consiglio di fare più combinazioni possibili e di utilizzare gli hashtag più attinenti alla foto. Ricorda, non servono 100 hashtag, ad Instagram ne servono solo 30. In più metti gli hashtag nel primo commento cosi eviti di prendere i ‘mi piace’ dai bot (ossia profili che utilizzano un software per mettere mi piace in modo automatico).
Quando postare?
Dipende sopratutto dal tuo target! Se i tuoi utenti sono italiani, utilizza Hashtag italiani!
Secondo delle statistiche i giorni migliori sono Lunedi – Mercoledì – Venerdì e gli orari migliori sono quelli pomeridiani post-pranzo, ma ovviamente potrai postare quando vuoi durante la settimana. Una cosa importante è postare frequentemente ma senza esagerare. Massimo 3/4 foto al giorno ogni 3 ore circa per rimanere sempre attivo sulle varie home, tutto dipenderà in gran parte dal materiale che si ha. Fai un piano editoriale e stabilisci gli orari per evitare di essere oppressivo.
Esistono Tool per utilizzare meglio il mio profilo?
Certo che si! C’e ne sono tantissimi…. iniziamo.

SOCIAL RANK

Questo strumento ti permette di visualizzare le immagini di Instagram su desktop per esportarle e condividerle su altri social. E’ uno strumento che permette anche di analizzare l’impatto dei post e dell’account.

UNION METRICS

Questo strumento riesce a darti delle metriche interessanti del tuo profilo, tipo: L’hashtag più prolifico , le foto che hanno avuto più successo o quelle di peggior riscontro, o l’utente più attivo verso il tuo profilo.

WISEL

Wisel è utile per modificare le proprie foto ma soprattuto per programmare i post e condividerli automaticamente.

LATERGRAM

Come quello sopracitato, oltre al sito web, ha un app che ti permette di programmare i post e condividerli anche con altri social (Facebook e Twitter).

REPOSTAPP

Permette di ripostare immagini di altri utenti e menzionarli. Con la versione premium potete anche evitare di mostrare il bannerino all’interno del post.

App per Photo Editor

LIGHTROOM CC

È la versione di Photoshop per gli smartphone dove puoi personalizzare la tua immagine e ricercare il filtro che ti piace di più. La versione Pro ha tante funzionalità in più.

CANVA

CANVA è davvero utilissimo a 360 gradi, sia sul sito che sull’app puoi realizzare delle composizioni grafiche veramente eccezionali tramite template pre-assemblati. Nella sezione ‘Instagram’ puoi costruire foto e storie personali con una discreta velocità. Realizzerai grafiche veramente professionali e di successo.

UNFOLLOW

È un’app che ti concede 25 ‘azioni’, puoi guadagnarne altre guardando banner pubblicitari o sbloccando direttamente l’app completa al prezzo di 2,49€! Cosa fa? Una volta sincronizzato il tuo account, trova chi non ti segue e ti permette di non seguirli a tua volta tramite un’azione massiva. Molto utile è anche la possibilità di togliere tutti i ‘mi piace’ dove li hai messi o cancellare tutte le foto in una sola mossa!

Aumentare i followers?

Per aumentare i followers, su Instagram, l’azione più produttiva è fare Follow/UnFollow di ogni profilo. Cosa vuol dire? Segui un profilo ( gli arriva una notifica) una volta che ti segue dopo un po togli il “segui”. Farlo manualmente è un lavoro molto lungo. Fortunatamente esistono dei software automatizzati che, una volta trovati i settaggi giusti, ti aiutano a far crescere il tuo profilo secondo il tuo target.
Alcuni sono un po’ complessi da usare e bisogna farsi aiutare da un professionista, sopratutto per trovare il target giusto e più produttivo. Per farlo manualmente devi trovare un porzione di utenti che pensi siano interessati al tuo profilo; seguili, ma senza esagerare altrimenti Instagram ti bloccherà per spam. Un volta seguito un profilo clicca la freccetta verso il basso che trovi di fianco al simbolo “user”, questo per farti suggerire direttamente altri 30 profili simili. Vedi foto.

Oltre alla soluzione appena citata puoi sponsorizzare tramite un’inserzione il tuo profilo o fare i “Paid Shouts”. Ciò consiste nel chiedere a profili più grandi di menzionarti (sicuramente una pagina più grande di te chiederà dei soldi), in alternativa puoi fare una menzione reciproca con un profilo simile al tuo che abbia più o meno gli stessi followers.

Posso monetizzare con Instagram?

Certo. Ci sono molti modi per monetizzare, ma se hai un profilo molto grande e attivo, fidati che saranno le agenzie a contattarti.
Questo sito ”instant money calculator ” quantifica il valore di un vostro post. Per vendere un post bisognerà ovviamente contrattare il prezzo; ma a meno che tu non sia un personaggio pubblico, qualsiasi cifra potrà essere un successo.
Un modo più concreto per monetizzare è il servizio “buzzoole”. Una volta iscritto, i tuoi social, ti notificheranno delle piccole campagne pubblicitarie che propongono. Ti pagano in crediti che puoi trasformare in Amazon Gift card (sono crediti spendibili su Amazon).

CONSIGLI GENERALI

Utilizza almeno due profili, uno personale e uno pubblico per il tuo business. Mischiare situazioni personali con relazioni pubbliche, visti i tempi che corrono, non è il massimo e sopratutto anche perché c’è il rischio di limitare in qualche modo la propria libertà per via di affari, vincoli, ecc.
Non comprate mai Followers…! Ci sono servizi online a pagamento (es. 5000 Followers a 12$) che generano dei ‘Fake Account’ che vi seguiranno. Puoi accorgerti che si tratta di un account finto perché ha caratteristiche del tipo: pochi seguaci, grandissimo numero di utenti e il nome utente è quasi sempre una parola e una serie di numeri casuali.
Questi generatori di profili Fake fanno un lavoro alquanto inutile… perché? Una delle regole fondamentali di Instagram per avere successo con il proprio business, non è avere 10mila seguaci… l’importanza di un profilo Instagram è avere un engagement alto, cioè tanti utenti che interagiscono, mettono mi piace e commentano le tue foto. I fake non faranno mai nulla di tutto questo.